Разработка платного шаблона Joomla

news

L'accordo sottoscritto tra Microcredito Italiano Spa e Banca di Viterbo è il primo esempio virtuoso di collaborazione tra il sistema del credito bancario e quello del microcredito. Per la prima volta in Italia, due mondi affini ma sinora separati e distanti, hanno creato una sinergia positiva capace di mettere a servizio dei giovani un concreto aiuto economico, senza la necessità di garanzie e fondamentale per la partenza di nuove iniziative imprenditoriali.
È proprio la sinergia tra MCI e la Banca di Viterbo a rappresentare l’innovazione del nostro accordo. Una sinergia in cui la nostra società, specializzata nell'erogazione di microcredito, opera direttamente sul territorio grazie alla propria rete di tutor specializzati, lavorando a stretto contatto con i neo imprenditori, sostenendoli e accompagnandoli passo passo lungo il cammino da percorrere per l'avvio dell'impresa.
Nella prima fase, Mci assiste il giovane imprenditore nella corretta messa a fuoco dell'idea imprenditoriale e nella redazione di un business plan accurato; primi passi fondamentali nella nascita di una nuova impresa. Dopo queste valutazioni la nostra società può decidere se accogliere la richiesta di finanziamento, erogando direttamente sino a 35.000 euro.
La banca interviene a fianco dell'operatore di microcredito, mettendo a disposizione dello stesso i fondi necessari per finanziare le nuove iniziative imprenditoriali, assistendo così alla nascita dei propri clienti del futuro, le imprese. Queste avranno infatti bisogno di essere affiancate da un istituto di credito che già le conosce da vicino, capace di sostenerle nel processo di crescita e consolidamento dell’attività.
Lo schema di collaborazione tra banca e operatore, pertanto, si sostanzia in una sinergica divisione dei ruoli, nata con l‘obiettivo comune di erogare sul territorio finanziamenti di microcredito e favorire la nascita di nuove imprese e professionisti.
La nostra società è orgogliosa di aver aperto la strada a questo tipo di accordi tra sistema bancario e operatori di microcredito e, credendo fortemente nella virtuosità di queste collaborazioni, è già al lavoro per coinvolgere altri istituti di credito in tutta Italia.